lunedì 30 ottobre 2006

Le origini della festa di Halloween

Come avrete notato dalle risposte del  sondaggio del 23 ottobre sul tema se festeggiate Halloween, direi che quasi tutti NON lo festeggiano, ma erroneamente alcuni pensano sia una festa americana...SBAGLIATO! Leggete un pò qua:


Image hosting

 La tradizione di festeggiare la vigilia di Ognissanti (All Hallows' Eve Day, poi contratto in Halloween) non ha origini americane, ma radici europee. Deriva infatti dalle credenze degli antichi Celti che popolavano l'Irlanda, i quali nella notte del 31 ottobre festeggiavano Samhain, ossia la fine dell'estate e contemporaneamente il Capodanno.


In quella notte, credevano i Celti, le barriere fra il mondo dei vivi e quello dei morti si assottigliavano tanto da permettere alle anime dei defunti di tornare sulla terra. Si spegnevano perciò i camini, per rendere le proprie case fredde e inospitali agli spiriti maligni, e si cercava di ingraziarsi quelli benigni con offerte propiziatorie per il nuovo anno, che appunto iniziava il 1° novembre. Poi, riuniti alle porte dei vari villaggi davanti a un grande falò, tutti insieme si ringraziava il Dio del sole per il raccolto dell'estate e si spaventavano con le fiamme le forze del male.


I celti erano pure convinti che, nella medesima notte, i morti dell'anno appena trascorso tornassero per visitare le case in cui erano vissuti e per scegliere il corpo della persona e dell'animale in cui avrebbero dimorato nei successivi dodici mesi (ultima tappa prima della definitiva conquista dell'aldilà).  Per sfuggire a queste anime vaganti, dunque, si prese l'abitudine di travestirsi da streghe o folletti, spiritelli o fate, demoni di tutti i tipi e le forme immaginabili.                                    


MySpace images


                                            


domenica 29 ottobre 2006

Domenica di fine ottobre


Anche se non ho le galline, la mia finestra è uguale a questa! Sono al computer ed odo il rumore del trattore, in lontananza un cacciatore incita i cani alla ricerca di povere prede...qualche sparo ...prego silenziosamente che non abbiano colpito nessun animale: logicamente tifo per loro!


L'abbaiare dei cani da caccia, fa rispondere la mia Kim ed altri cani del circondario, il mio gattone è un pò spaventato da tutto questo abbaiare e si è rifugiato in casa al sicuro...non si sa mai!


Bella giornata di sole anche oggi, ma ora, come ieri, si sta un pò offuscando...io purtroppo sono raffreddata ed il mio naso gocciola come un rubinetto mal chiuso!


Poco fa ho seminato in giardino dei fiori e piantato alcuni bulbi...vedremo se le piantine nasceranno! Non posso fare molto altro, perchè proprio non mi sento  bene e quindi mi sa che ne approfitterò per riposarmi e curarmi questo raffreddore!


Non mi resta che augurarvi una buona domenica, sperando che anche da voi ci sia il sole!


Ora vado a spostare le lancette degli orologi, prima di dimenticarmene del tutto!...


 

sabato 28 ottobre 2006

Una storia per riflettere...

Nel mondo dei blog c'è di bello la diversità, la scelta: ce ne sono di tristi, di allegri, di ottimisti, di pessimisti... politici, romantici, dark, poetici, diari giornalieri, ma comunque hanno tutti in comune  la voglia di comunicare qualcosa. Ma tra loro ci sono anche persone che soffrono e vogliono condividere con altri la loro disperazione, il loro dolore, cercando conforto, sfogo, una parola buona, un'esperienza comune o forse per tramutare le lacrime in parole e farle cadere sui tasti del computer, affinchè vengano asciugate da qualcuno che le recepisca...chissà....


A questi ultimi dedico in particolare questo racconto, che mi ha molto colpito per la sua saggezza e come messaggio di speranza  a coloro che soffrono, sia per pene d'amore che fisiche...



Due uomini, entrambi molto malati, occupavano la stessa stanza d'ospedale.
A uno dei due uomini era permesso mettersi seduto sul letto per  un'ora ogni pomeriggio per aiutare il drenaggio dei fluidi dal suo corpo.
 Il suo letto era vicino all'unica finestra della stanza.
 L'altro uomo doveva restare sempre sdraiato.
 Infine i due uomini fecero conoscenza e cominciarono a parlare per ore.
 Parlarono delle loro mogli e delle loro famiglie, delle loro case, del loro lavoro, del loro servizio militare e dei viaggi che avevano fatto.
Ogni pomeriggio l'uomo che stava nel letto vicino alla finestra poteva sedersi e passava il tempo raccontando al suo compagno di stanza tutte le cose che poteva vedere fuori dalla finestra.
L'uomo nell'altro letto cominciò a vivere per quelle singole ore nelle quali il suo mondo era reso più bello e più vivo da tutte le cose e i colori del mondo esterno.
La finestra dava su un parco con un delizioso laghetto.
Le anatre e i cigni giocavano nell'acqua mentre i bambini facevano navigare le loro barche giocattolo.
Giovani innamorati camminavano abbracciati tra fiori diogni colore e c'era una bella vista della città in lontananza.
Mentre l'uomo vicino alla finestra descriveva tutto ciò nei minimi dettagli, l'uomo dall'altra parte della stanza chiudeva gli occhi ed immaginava la scena.
In un caldo pomeriggio l'uomo della finestra descrisse una parata che stava passando.
Sebbene l'altro uomo non potesse vedere la banda, poteva sentirla con gli occhi della mente così come l'uomo dalla finestra gliela descriveva.
Passarono i giorni e le settimane.
Un mattino l'infermiera del turno di giorno portò loro l'acqua per il bagno e trovò il corpo senza vita dell'uomo vicino alla finestra, morto pacificamente nel sonno.
L'infermiera diventò molto triste e chiamò gli inservienti per portare via  il corpo.
Non appena gli sembrò appropriato, l'altro uomo chiese se poteva spostarsi nel letto vicino alla finestra.
L'infermiera fu felice di fare il cambio, e dopo essersi assicurata che stesse bene, lo lasciò solo. Lentamente, dolorosamente, l'uomo si sollevò su un gomito per vedere per la prima volta il mondo esterno.
Si sforzò e si voltò lentamente per guardare fuori dalla finestra vicino al letto.
Essa si affacciava su un muro bianco.
L'uomo chiese all'infermiera che cosa poteva avere spinto il suo amico morto a descrivere delle cose così meravigliose al di fuori da quella finestra.
L'infermiera rispose che l'uomo era cieco e non poteva nemmeno vedere il muro.
"Forse, voleva farle coraggio." disse.




Epilogo: vi è una tremenda felicità nel rendere felici gli altri, anche a dispetto della nostra situazione.
Un dolore diviso è dimezzato, ma la felicità divisa è raddoppiata.
Se vuoi sentirti ricco conta le cose che possiedi che il denaro non può comprare.
L'oggi è un dono, è per questo motivo che si chiama presente.
 

venerdì 27 ottobre 2006

Un pò di buon umore...

A volte dalle amiche mi arrivano delle email troppo forti e allora devo condividerle anche con voi, se non altro per farci ogni tanto qualche risatina...più o meno amara...


C'era una volta un uomo perfetto e una donna perfetta che si incontrarono.
Dopo essersi fatti una corte perfetta, si sposarono.
La loro unione era perfetta.
Una vigilia di Natale, di notte, la coppia perfetta viaggiava a bordo di una macchina perfetta lungo una strada deserta, quando videro un uomo in difficoltà sul bordo strada.
Essendo perfetti si fermarono per dare soccorso.
La persona in difficoltà era Babbo Natale, con il sacco pieno di regali.
Non volendo che migliaia di bambini restassero delusi da questa vigilia di Natale, la coppia perfetta fece salire sulla loro macchina Babbo Natale e i doni e lo accompagnarono a distribuirli.
Sfortunatamente, a causa del maltempo, i tre ebbero un incidente.
Solo uno dei tre sopravvisse. Quale?

(vedere la soluzione più in basso)



continuate a scendere



La donna perfetta è sopravvissuta! Infatti è la sola persona di questa storia che esiste veramente.
Tutti sanno che l'uomo perfetto e Babbo Natale non esistono.


Le donne devono smettere di leggere a questo punto.
La storia per loro è finita.
Gli uomini possono continuare.




continuate a scendere (SOLO GLI UOMINI, HO DETTO!)






Dunque, se l'uomo perfetto e Babbo Natale non esistono...guidava per forza la donna.
Ciò spiega l'incidente.




Ancora un pò più in basso...





D'altra parte, se sei una donna e stai leggendo a questo punto, stiamo semplicemente dimostrando un'altra verità: La donna non ascolta mai ciò che le si dice !!

FINE!!


Piaciuta????!!!




mercoledì 25 ottobre 2006

Nick ancestrale

Quando vedo qualcosa di strano ed originale nel blog di qualcun'altro la tentazione di provare pure io è troppo forte: vengo attirata come una calamita e nel Blog di Big Puffo ho visto un certificato sull'origine ancestrale del nick del proprio blog....beh...subitissimo ho dovuto farlo !!! e il risultato? curiosi è?!


beh...eccolo qui sotto e per non perdermelo di vista l'ho pure messo in bella vista alla colonna sinistra!


Direi che col mio nick ci ha preso: fioredicollina, pur amando la gente ed esssendo socievole, ama la solitudine ....infatti chi avrà letto il mio blog capirà: diversamente sarei rimasta a vivere in città no?!...


Allora ... vi ho incuriosito abbastanza da far fare anche a voi questo certificato?! (è gratuito)


Se sì attendo i vostri commenti, sono curiosa!!!  (a mia volta ho lasciato il commento a Big Puffo)



 


 

martedì 24 ottobre 2006

Cambiare rotta

Ecco un raccontino divertente da www.rivelazioni.com :


Una nave da guerra aveva navigato e fatto esercitazioni militari per giorni e giorni in acque agitate. Il capitano, preoccupato dalle condizioni meteorologiche in peggioramento, si era messo sul ponte in modo da poter sovrintendere tutte le attività.

Una sera, appena dopo il tramonto, la vedetta sul ponte iniziò a gridare: “Capitano, c’è una luce a babordo!” “E’ fissa o si sta muovendo?” chiese il Capitano. La vedetta confermò che la posizione della luce era stabile il che significava che la nave da guerra era in evidente rotta di collisione con l’altra imbarcazione.

Il Capitano chiamò l’uomo delle comunicazioni: “Segnala all’altra nave il seguente messaggio – ‘Siamo in rotta di collisione. Suggerisco che cambiate rotta di 20 gradi a nord’” La risposta dell’altra nave fu: “Cambiate voi la rotta di 20 gradi sud”.

Innervosito dall’arroganza della risposta, il Capitano disse: “Comunica alla nave il seguente messaggio: ‘ Io sono il Capitano, e vi chiedo di cambiate rotta di 20 gradi nord’”. “Io sono un guardiamarina semplice” fu la risposta “e voi fareste meglio a cambiare rotta di 20 gradi sud”.

A questo punto il Capitano era veramente furioso. Gridò: “Invia questo messaggio ‘Comando una nave da guerra. Vi ordino di cambiare rotta di 20 gradi a nord’”. La luce intermittente che tornò come risposta comunicò: “Io sono il faro”. Il Capitano cambiò rotta.


Image Hosted by ImageShack.us

lunedì 23 ottobre 2006

Festeggi Halloween?

layout for myspace


Iniziamo la settimana con questa domanda-sondaggio valida fino a fine mese, naturalmente:  festeggi HALLOWEEN? vai a feste in tema? oppure anche se non ti interessa più di tanto, non resisti e la zucca o qualche altro gadget non ti mancano in casa?


 Su... rispondete numerosi e dite solo la verità!...


sabato 21 ottobre 2006

Inno all'amico

In Argentina si festeggia il giorno dell' amicizia i primi di agosto... ed io lo festeggio tutti i giorni, perchè penso che l'amicizia sia fondamentale per ognuno di noi, sia essa reale che virtuale, come qui in Internet, ove ho  conosciuto amici che sono tali anche da anni....per cui dedico questo "INNO ALL'AMICO" : che siano di vecchia o nuova data!

(un grazie di cuore a Cyrana che l'ha tradotto dal web e mi ha dato il permesso di postarlo nel mio blog e alla giovanissima grafica Luisella che mi ha dedicato la fatina Fiore) 

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@





Ci sono amici eterni, amici che sono di pelle e altri che sono di ferro

Ci sono amici di sempre, delle scuole, del collegio, del lavoro

Amici che si impara ad amare, altri che si scelgono e amici che si adottano

Ci sono amici dell'anima, del cuore, del sangue

Ci sono amici di vite passate, amici per tutta la vita

Ci sono amici che sono più di amici. Ci sono amici che sono fratelli, altri che sono padri, ci sono anche amici che sono figli

Amici che ci sono nei momenti buoni, amici che ci sono nelle difficoltà, amici che ci sono sempre

Amici che si vedono, altri che si toccano, altri che si scrivono

Come ci sono amici che se ne vanno, che ci lasciano, ci sono quelli che tornano e altri che restano

Ci sono amici immortali, amici che stanno lontano

Ci sono amici che ti mancano, che si piangono, che si pensano

Amici che si desiderano, che si abbracciano, che si guardano

Ci sono amici per la notte, per il riposino, per l'alba

Ci sono amici, amiche, amici a quattro-zampe

Ci sono amici che delirano, altri che sono poeti

Ci sono quelli che ti dicono tutto, amici che non hanno bisogno di dire niente

Ci sono amici nuovi, vecchi, vecchi amici. Ci sono amici senza età, amici grassi, magri

Ci sono amici che non ci chiamano e amici che non chiamiamo

Amici con poco tempo, amici da un'ora soltanto, amici recenti

Ci sono amici che lasciamo andare, altri che non possono venire, amici che sono lontani, amici del quartiere

Amici solo a parole, amici senza condizioni

Ci sono anche amici invisibili, amici senza dimora, amici della tua via

Amici miei, amici tuoi, amici nostri

Ci sono molti amici; amici in comune, amici del teatro, della musica, amici della verità

Ci sono amici che sono tristi, altri che sono allegri; altri che semplicemente non ci sono 

Ci sono amici che stanno sempre sulla luna, altri sulla terra e altri in cielo

Ci sono parenti che sono amici

Tutti, assolutamente tutti

i miei amici

Hanno qualcosa in comune:

SONO INDISPENSABILI !

 


By Ernestina

giovedì 19 ottobre 2006

Ron sul pesco!

Oggi il mio gattone ha deciso di fare come i suoi 'cugini' d'Africa: il felino sull'albero! Intrepido, sale fulmineo sul piccolo pesco del giardino


Ron1


e, giunto nel punto più alto, decide di fare come i veri predatori che si appostano sul ramo in attesa...


Ron2


..ma, vista la panciona traballante (o il ramo troppo piccolo?!) e la precarietà della posizione non proprio comoda...


Ron4


si avvinghia al ramo e mi guarda disperato:


 " AIUTO!!!!  FATEMI SCENDERE!!!!"


 

mercoledì 18 ottobre 2006

A quale celebrità somiglio?

Prendendo spunto da 'kaisersauze', nuovo amico del mio blog, sono andato sul sito www.myheritage.com e, iscrivendosi gratis, ho inserito  la mia  foto (primo piano) e la scannerazzazione dice che, fra le celebrità...beh...modestamente risulto somigliante a : 


Eva Longoria (al 66%) la famosa attrice della serie tv "Casalinghe disperate" per intenderci...



      Free Image Hosting at www.ImageShack.us       Free Image Hosting at www.ImageShack.us                     


                           Jane Goodall (al 58%) famosa etologa e scienziata, nota per i suoi studi sugli scimpanzè  


Free Image Hosting at www.ImageShack.us



Janet Leigh (al 53%) famosissima attrice di Hollywood , ricordiamo uno per tutti, il famoso "Psycho"


 Free Image Hosting at www.ImageShack.us


e poi la giovanissima tennista russa Anastasia Myskina (al 49%) 


Free Image Hosting at www.ImageShack.us


Beh, insomma....non posso lamentarmi....se vi ho incuriosito, andate anche voi su quel sito e...poi fatemi sapere cosa avete scoperto! ...A CHI SOMIGLIATE VOI?!...

martedì 17 ottobre 2006

Ho adottato una farfalla!


Farfalla, farfallina,


pur virtuale che tu sia,


vola in questo infinito spazio web


e porta un messaggio d'amore, di pace, di speranza, d'amicizia!


VAI ...vola per l'eternità!

lunedì 16 ottobre 2006

'O sole mio

Buona settimana!


E quale inizio migliore se non aprire le finestre e vedere un'altra bellissima giornata di sole? Stamattina non avevo impegni di lavoro, così mi sono data al giardinaggio (in maglietta estiva!) togliendo qualche erbaccia,  fiori e foglie secche , ho fatto poi una bella passeggiata con la mia cagnolina e poi guardato lei e Ron giocare un po' in giardino....un sole ed una pace infinita....così improvvisamente mi sono messa a canticchiare " 'O sole mio".... ed ora lo sto ascoltando al computer mentre scrivo e sì, perchè, miracoli della ricerca Internet....ho ricercato o sole mio e, oltre al testo napoletano -italiano, c'è in sottofondo pure la voce del mitico Caruso che la canta!!!!  no, dico, più di così!!!!....


Che bella cosa 'na jurnata 'e sole....ed io aggiungo: Che bella cosa Internet!


Per chi vuole collegarsi e sentire la versione originale di questa stupenda, intramontabile canzone: http://www.italiamerica.org/'O_sole_mio.htmveduta dalla finestra

domenica 15 ottobre 2006

Una storia per riflettere...

Tanto tempo fa in Cina, una ragazza chiamata Li-Li si sposò e andò a vivere con il marito e la suocera.
In poco tempo, Li-Li si accorse che non andava per nulla d’accordo con la suocera. Le loro personalità erano molto differenti e Li-Li si arrabbiava a causa della personalità e delle abitudini della donna. Inoltre la suocera la criticava costantemente.

I giorni passavano… le settimane passavano… Li-Li e la suocera non smettevano mai di discutere e litigare. Quello che rendeva ancora peggiore la situazione era che, in accordo con le antiche tradizioni cinesi, Li-Li doveva onorare la suocera ed ubbidire a qualsiasi suo desiderio. Tutta la rabbia e la scontentezza nella casa causava al marito di Li-Li molta tensione.

Finalmente, Li-Li decise di smettere di sopportare il cattivo carattere e lo stile dittatoriale della donna e decise di fare qualcosa al proposito. Li-Li andò a trovare il migliore amico del padre, il signor Huang, che vendeva erbe. Li-Li gli spiegò la situazione e chiese se poteva vendergli un’erba velenosa in modo da risolvere definitivamente la questione.

Il signor Huang ci pensò un momento e alla fine disse: “Li-Li, ti aiuterò a risolvere il problema, ma devi ascoltarmi ed ubbidire a tutto ciò che dirò”.

Li-Li disse “Va bene signor Huang, farò qualsiasi cosa mi dirà”.

Il signor Huang andò nella stanza sul retro e tornò dopo pochi minuti con un pacco di erbe. Disse a Li-Li “Non puoi usare un veleno veloce per sbarazzarti di tua suocera, perché le persone sospetterebbero di te. Quindi, ti darò un certo numero di erbe che lentamente rilasceranno veleno nel suo corpo. Ogni giorno prepara dei pasti deliziosi e metti un po’ di queste erbe nel suo piatto. Ora, per essere sicuri che nessuno sospetti di te quando muore, devi stare sempre attenta ad agire in modo molto amichevole verso di lei. Non discutere, ubbidisci ad ogni suo desiderio e trattala come una regina.”

Li-Li fu contenta. Ringraziò il signor Huang e scappò a casa per dare inizio al suo piano per uccidere la suocera.

Le settimane passarono e così i mesi, e ogni due giorni, Li-Li serviva il cibo preparato apposta per la suocera. Ricordava sempre quello che il signor Huang le aveva detto per evitare i sospetti, e questo scopo controllava le sue cattive reazioni, ubbidiva a sua suocera e la trattava come fosse sua madre.

Dopo sei mesi, l’ambiente domestico era completamente cambiato. Li-Li aveva continuato a controllare le sue reazioni così bene che si ritrovò a non sentirsi più arrabbiata. Non aveva avuto discussioni con la suocera per tutti e sei i mesi, perché ora sembrava molto più gentile e più disponibile.

L’atteggiamento della suocera verso Li-Li cambiò, ed iniziò ad amarla come se fosse la sua stessa figlia. Continuava a dire ad amici e parenti che Li-Li era la migliore nuora che potesse trovare. Li-li e sua suocera si trattavano reciprocamente come tra madre e figlia. Il marito di Li-Li era felice di vedere ciò che stava accadendo.

Un giorno, Li-Li passò a trovare il signor Huang per chiedergli ancora aiuto. Disse “Caro signor Huang, per favore aiutatemi ad evitare che la pozione avveleni mia suocera. E’ cambiata così tanto, ed ora è una donna veramente gentile. L’amo come fosse mia madre. Non voglio che muoia a causa del veleno che le ho dato.”

Il signor Huang sorrise e scosse la testa “Li-Li, non devi preoccuparti della pozione. Non ti ho mai venduto delle erbe velenose”.


MORALE

Il nostro comportamento ha un impatto su quello degli altri.

In qualsiasi circostanza, noi possiamo scegliere come rispondere e come agire. Attraverso le nostre reazioni siamo la causa delle nostre esperienze. Quando accettiamo questa responsabilità ed evitiamo di dare la colpa all’altra parte del fallimento della relazione, abbiamo fatto il primo passo per modificare in positivo la situazione.

La comunicazione e le relazioni entrano troppo spesso in una spirale quando le cose non vanno per il verso giusto, perché noi, con le nostre azioni e reazioni negative, influenziamo le azioni e reazioni negative degli altri.


(riflessione da www.rivelazioni.com) 

Quota 3000 !

....il 3000° visitatore di questo blog è...ANONIMO!  Per cui ringrazio tutti coloro che mi hanno visitato almeno una volta ed un bacione a tutti coloro che tornano a leggermi. 


 Grazie a tutti voi!

sabato 14 ottobre 2006

ciao papà!

So che alcuni di voi che leggete avete seguito la vicenda di salute di papà....ebbene, oggi, dopo quasi un mese scrivo per dirvi che è tornato a casa sua: non abitiamo vicinissimi, ho un'ora di auto o poco più da fare per andarlo a trovare, sono contenta che tutto sia andato bene e che si sia ripreso, come già ho avuto modo di dirvi, ma allora cos'è questa malinconia che ora mentre scrivo mi fa scendere una lacrima ? Perchè questo senso di vuoto, ora che so che sta bene, è tornato perfettamente autonomo...dovrei ridere, essere felice no?!


Forse perchè averlo qui con me, era un pò come tornare bambini, avere il papà vicino, con i suoi ricordi, i suoi racconti ...a volte fa piacere ascoltarlo ...altre fa male : quando parla della mamma o di me piccola mi si stringe il cuore...a lui piace parlare della mamma, a me non è che non piaccia ma mi fa stare male, mi prende una nostalgia, sento un vuoto dentro che non sopporto: il sapere che non c'è più fa sempre male, io ci ho sofferto molto, troppo, il vuoto che mi lasciò mi aveva portato ad un periodo di depressione molto forte, molto brutto.....quindi tornando a papà, perchè ho questo 'magone'....è andato via, d'accordo , ma a casa sua, sta bene...perchè sono così triste?!


Ciao papà, sei appena tornato a casa e già mi manchi tanto!


venerdì 13 ottobre 2006

Portale "818"

Mi è stato trasmesso questo messaggio da parte di un'amica, io voglio partecipare a questo fenomeno....tentar non nuoce...che ne dite? Leggete e poi decidete...ma mi farebbe piacere se fossimo in 'sintonia' quel giorno, cioè il 17 ottobre...  


 


Questo è l'inizio, uno dei molti eventi di innesco che accadranno tra oggi ed il 2013. Un fascio (UV) ultravioletto di impulso che si irradia dalle dimensioni superiori nell'universo- 2 attraverserà la terra in questo giorno. La terra rimarrà approssimativamente all'interno di questo fascio UV per 17 ore del vostro tempo.


Questo fascio risuona con il chakra del cuore, emana raggi fluorescenti in natura, di colore blu/magenta. Anche se risuona in questa fascia di frequenza, è al di sopra dello spettro di frequenza del colore del vostro universo-1 che voi potete percepire. Tuttavia per la natura della vostra anima e dell'anima di gruppo che operano a partire dalle bande di frequenza dell'Universo- 2 avrà un effetto.


L'effetto è che ogni pensiero ed emozione sarà amplificato intensamente un milione di volte. Sì, ripeteremo, tutti saranno amplificati un milione di volte e più.


Ogni pensiero, ogni emozione, ogni intenzione, ogni volontà, non importa se è buona, cattiva, malata, positiva, negativa, sarà amplificata un milione di volte in intensità.


Che cosa significa questo?


Poiché tutta la materia manifesta è dovuta ai vostri pensieri, cioè su quello in cui vi focalizzate, questo fascio accelererà questi pensieri e li solidificherà ad un tasso accelerato, li farà manifestare un milione di volte più velocemente di come normalmente accade.


Per quelli che non comprendono. I vostri pensieri, quello in cui vi focalizzate, creano la vostra realtà. Questo fascio UV quindi può essere uno strumento pericoloso. Perchè se siete focalizzati su pensieri che sono negativi per voi si manifesteranno quasi immediatamente nella vostra realtà. D'altra parte questo fascio UV può essere anche un regalo se scegliete che lo sia.


La Missione-1017 richiede a circa un milione di persone di focalizzarsi su pensieri positivi, benevoli, buoni per se stessi e per la Terra e l'Umanità in questo giorno. I vostri pensieri possono essere di qualsiasi natura, ma ricordate che su ogni cosa vi focalizzate questa sarà resa manifesta in modo più veloce di quanto previsto. Per alcuni gli eventi possono essere quasi ai limiti del miracolo.


Vi chiediamo solo di essere focalizzati su pensieri positivi di amore, prosperità, guarigione, prosperità, bontà, gratitudine.


Questo fascio UV avrà pieno effetto per 17 ore il 17 ottobre 2006.


Non importa in quale fuso orario siete nelle ore dalle 10:17 am del 17 ottobre alle 1:17 am del 18 ottobre. Il picco sarà alle 17:10 (5:10 pm) del 17 ottobre. Non serve essere in uno stato meditativo in questo periodo, comunque ne sentirete gli affetti. Il tempo chiave principale non importa in quale fuso orario siate sarà il momento delle 17:10 (5:10 pm).  


Forse in quel momento potete trovare un punto o una posizione tranquilla per focalizzarvi. L'ottimale sarebbe all'aperto a contatto con la natura, vicino ad un grande albero o vicino alle


onde dell'oceano. Focalizzatevi su qualunque cosa desideriate. Tutto ciò che è richiesto per il beneficio della Terra e L'Umanità è un pensiero positivo d'amore per la natura.



Chiamiamo questo evento, Portale "818".



Per favore girate questo messaggio a tutti quelli che pensate useranno questo evento cosmico per focalizzarsi su pensieri positivi. Servono approssimativamente 1 milione di persone nel mondo per partecipare attivamente a questo evento. Usate qualsiasi mezzo di comunicazione avete a disposizione.


Raggiungete più persone possibile. Servono almeno 1 milione di persone per innescare uno spostamento dell'umanità dalla separazione e frammentazione all'unificazione ed all'unità. Questa è la vostra occasione per riprendervi quello che è vostro di diritto cioè la Pace e la Prosperità per tutte la Terra e l'Umanità.


Questo è un regalo, una linea di vita dal vostro universo, una risposta alle vostre preghiere. Quello che farete e se sceglierete o no di partecipare sarà solo una vostra scelta.


 


fonte http://groups. yahoo.com/ group/LightCircl e/message/ 312


tradotto in italiano da Acquaracity


Potete riprodurre questo testo e farne copia alle seguenti


condizioni :


· che non sia usato per fini commerciali


· che non sia tagliato o subisca modifiche di contenuto


· che facciate riferimento all'autrice ed al nostro sito


www.acquaracity. org/


 



   


giovedì 12 ottobre 2006

Ron

Image Hosted by ImageShack.us


Un miagoloso ringraziamento per tutti i complimenti ricevuti da parte di Ron che si sente una piccola star!


Io ringrazio Alessandra per la bellissima cornicetta fatta appositamente per lui e invito tutti a partecipare al blog animalista okanimali (vedi dai miei link) da cui oggi faccio parte anch'io! (grazie Aleti).  Se volete potete pubblicare  le foto dei vostri amici quattro zampe nella apposita sezione a loro riservata!  Aspettiamo adesioni! 





mercoledì 11 ottobre 2006

martedì 10 ottobre 2006

Compli-mese Ron

Oggi il mio amatissimo gatto RON compie 7 mesi e voglio festeggiarlo mettendo una sua bella foto sul blog per farvelo ammirare in tutta la sua bellezza!


Ora pesa 3 kg. e 3 etti ....quando lo portai a casa all'inizio di giugno pesava 1 kg e un etto ed  aveva circa 3 mesi.....quindi ora è triplicato! Se va avanti così, promette bene il gattone!  E' davvero vivace e molto ingordo, quando vede noi o la cagnolina mangiare fa di tutto per attirare l'attenzione e riuscire a farsi dare qualcosa, mangia persino i pezzetti di mollica!


E poi è morbidoso, soffice soffice, sembra di tenere tra le mani un peluche! Ora mentre scrivo è sul davanzale della finestra e sta guardando fuori, ogni tanto però si da una leccatina....è un gatto molto pulito e ci tiene alla sua toilette, però quando lo spazzolo io un pò meno, ma avendo il pelo così lungo ogni tanto una spazzolata è d'obbligo, volente o nolente che sia!


Allora AUGURI RON !


ritratto di Ron a 7 mesi

lunedì 9 ottobre 2006

Alfabeto (x conoscerci un pò di +)

Funziona così, x ogni lettera dell'alfabeto si scrive la prima cosa che viene in mente e che inizia con quella lettera, aggiungendo un paio di righe che spiegano che cosa significhi x voi tale persona / oggetto / posto / azione o altro.... Prendetelo pure, se vi va... (io pure l' ho preso dall'amico Navhans):





A  come amore, amicizia : beh, come si potrebbe vivere senza?!

come bacio: sempre per restare in tema di cui sopra, io sono una sbaciucchiona!

C come cane: li adoro! soprattutto la mia Kim

D come dente: non so perchè ma mi è venuto in mente quello, forse perchè il mal di denti è brutto!

E come edera: mi piacciono le piante e l'edera è un sempre-verde che mi piace

F come fiore : ...è ovvio!

G come gatto: li adoro! soprattutto il mio Ron

come House: il dottore più folle e geniale dei telefilm!

I   come imbuto: riminiscenza della prima elementare?!

come luce: che mondo sarebbe senza?

M come mamma: di mamma ce n'è una sola ed io purtroppo non l'ho più

N come nido : la mia casa

O come orologio: scandisce le nostre giornate, ma qualche volta è bello dimenticarlo...

P come papà: beh, non poteva essere diversamente, quello per fortuna ce l ho ancora ed ora sta bene!

Q come quadri: mi piacciono molto, ma non so dipingere

R come riso: mi piace sia il riso da mangiare che il riso inteso come risata :-)

S come sorriso: mi piace la gente sorridente

T come televisione, telefono: mi sembra che non potrei farne senza per cui li metto entrambi 

U come uva: in questo periodo ne ho mangiata tanta!

V come vino: conseguenza dell'uva di cui sopra...hic!

Z come zanzare: le odio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...